Siamo giunti alla quarta, ed ultima, parte della rubrica “Sogni ed aspirazioni sotto l’albero” in cui abbiamo raccolto delle brevi interviste dei beneficiari del Progetto Atelier. Ecco, quindi, la storia di due giovani Philip e Kadiatou. Entrambi hanno frequentato i corsi di tessitura a Macerata ed i fili delle loro storie provenienti da lontano si sono intrecciati con quelli dell’antica arte del telaio. Depositiamo sotto l’albero della vita i loro desideri affinchè, chissà, possano divenire realtà.

Philip Domifeh, Ghana, 29 anni. Da 2 anni in Italia, ha frequentato circa un mese i corsi di tessitura e di calzature. Attualmente abita a Mantova con il fratello e lavora in una cooperativa che si occupa di macellazione dei bovini. Il suo sogno è fare il sarto, professione che, a detta delle insegnanti, potrebbe svolgere con talento e serietà.

Kadiatou Diallo, Nuova Guinea, 37 anni. Da 4 anni in Italia, sta frequentando il corso di tessitura a Macerata, ha 4 figli e un permesso di soggiorno per motivi familiari. Prima di venire nel nostro Paese ha svolto il lavoro da mamma, ma ora anche l’arte della tessitura le piace, è molto brava a realizzare sciarpe e tappetini.